Columbus day

Giorno del Columbus Day in inglese è una festa celebrata in molti paesi delle Americhe, per celebrare il giorno dell’arrivo di Cristoforo Colombo nel Nuovo mondo il 12 ottobre 1492. Feste simili, celebrate come Día de las Culturas (Giorno di culture) in Costa Rica, Discovery Day (Giorno di apertura), alle Bahamas, Día de la Hispanidad (Giorno Ispanità) in Spagna, e rinominato recentemente (2002) Día de la Resistencia Indígena (Giorno della resistenza indigena) in Venezuela, la Giornata Nazionale di Cristoforo Colombo in Italia, in commemorazione di un evento stesso, in Italia è molto famoso il primo maggio festa del lavoro.
Columbus day è stato celebrato per la prima volta gli italiani a San Francisco nel 1869, dopo la celebrazione in italia New York.
Il primo stato a riconoscere ufficialmente la ricaduta è stato in Colorado nel 1905 e nel 1937, su impulso dei Knights of Columbus (associazione cattolica che ha preso il nome di un grande viaggiatore), il presidente Franklin Delano Roosevelt ha stabilito che il Giorno di Colombo è diventato festa nazionale negli Stati Uniti d’America. A partire dal 1971 nel giorno in cui cade il giorno è fissato per il secondo lunedì di ottobre, lo stesso giorno quando nella vicina Canada celebra invece il Giorno del Ringraziamento.
il Logo celebrazione del Columbus day anno 2003.
Italoamericani si sentono molto questa festa e particolarmente orgogliosi del fatto che questo è stato Cristoforo Colombo, il navigatore, il primo europeo a di aprire il continente americano. Negli stati Uniti il Giorno di Colombo banche, uffici postali e gli uffici federali chiusi, così come gli uffici dell’ambasciata italiana a Washington D.C. e di tutti i consolati italiani che si trovano nel paese. L’empire State Building di New York City da vari anni usa accendere le luci, producendo così il tricolore italiano.

 

Día de la Raza

In America latina (e in alcune comunità latino-americani stati UNITI d’america), nel giorno dell’arrivo di Colombo nel continente si celebra con il nome del Dia de la Raza o Dia de la Hispanidad (letteralmente “il Giorno della Razza”) e ” in memoria del primo incontro tra Europei e nativi americani. La festa è stata celebrata per la prima volta in Argentina nel 1917, in Venezuela nel 1921, in Cile nel 1923 e a città del Messico nel 1928. Questa festa era in Spagna fino al 1958, quando il suo nome è stato cambiato in”Día de la Hispanidad”. In Spagna-“la raza” (la razza) è menzionato in” il titolo originale della festa era semplicemente che in spagna, e non è stata la caratterizzazione di una festa meticci presente in molti paesi del sud america. Nel 2002 anche il Venezuela ha deciso di cambiare il nome del partito, chiamando il Día de la Resistencia Indígena (Giorno di resistenza dei popoli indigeni)

Per i paesi

Argentina: Día de la Raza) è stato creato in Argentina nel 1917 con decreto del presidente Hipólito Yrigoyen. Esisteva dal 2007 un progetto di decreto,presentato dall’ INADI, di modificare il nome Día de la Raza con Día de la Diversidad Cultural Americana. Finalmente è stato approvato come Día del Respeto a la Diversidad Cultural attraverso il Decreto de Necesidad y Urgencia
Bahamas: giorno festivo, chiamato Discovery Day (Giorno di Apertura).
belize belize: un giorno festivo, chiamato Pan-American Day (il Giorno panamericana)
Bolivia: con decreto del 12/10/2011 si chiama Día de la Descolonización, chiamato allora Día de la Rilascio, de la Identidad y de la Interculturalidad.
Cile: annunciato un giorno di riposo per legge 3810[6] de 1922, chi quello denominó Aniversario del Descubrimiento de América, anche se ufficiosamente si sa come Día de la Raza, il nome con cui in Spagna la celebrano nello stesso periodo. Nel 2000, la legge 19.668[7] titolo Día del Encuentro de Dos Mundos (anche se tuttavia si utilizza un nome non ufficiale).
Colombia: la festa nazionale con la legge 35 del 1939 rinviato al prossimo mese con la legge 51 del 22 dicembre 1983.
Costa Rica: ufficialmente nel 1968 ha creato il Día del Descubrimiento y la Raza, tuttavia nel 1994 questa festa si è trasformato ufficialmente in Día de las Culturas con l’obiettivo di esaltare se stessi a forma di condivisione di tanto gli apporti culturali spagnoli, indiani e afrocaraibici.
Cuba: non celebra il 12 ottobre, ma il 10, con altro significato: corrispondente al giorno in cui è iniziata la Guerra di Indipendenza contro la Spagna, nel 1868.
Rep. Dominicana: si chiama Día de la Identidad y Diversidad Cultural o anche, Día del Encuentro entre dos Culturas, mai Día de la Raza. Poiché questo è il titolo dice una razza, spagnolo, lasciando da parte i nativi e afrocaraibici, componenti importanti nella conformazione della personalità repubblica dominicana.
Ecuador: celebra il 12 ottobre con la denominazione del Día de la Interculturalidad, con l’anno 2011
Spagna: si basa come la Fiesta de la Raza nel 1918 (la legge del 15 giugno 1918, oggi è festa nazionale, con la denominazione di Fiesta Nacional de España.
Stati Uniti d’america: una festa simile, conosciuto come il Giorno di colombo, anche se con un carattere di celebrazione della comunità italo-americana.
Honduras : festa nazionale Dia de la Raza.
messico messico: ufficialmente inaugurato nel 1928 per iniziativa di José Vasconcelos, che allude al nome di raza iberoamericana, il valore di identità culturale e di sincretismo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...